Perchè scegliere il gres porcellanato

Cos'è il gres porcellanato, come utilizzarlo e perchè preferirlo al parquet?

Come viene prodotto il gres porcellanato

Il Gres porcellanato si ottiene lavorando e pressando argille selezionate, e mediante processo di cottura in forno a circa 1230 gradi centigradi.

Il Gres nato come prodotto cosiddetto “tecnico” e “colorato in massa” presenta caratteristiche di rilievo come una assorbenza pressoché trascurabile ed una totale resistenza all’ aggressione dagli acidi o alcalini forti. 

La scarsissima permeabilità del Gres gli conferisce inoltre una totale ingelività, il che lo rende particolarmente resistente all’azione disgregante del gelo.

Da queste caratteristiche ne deriva una idoneità ad impieghi come pavimentazione ad alto calpestio, pavimentazione esterna, pavimenti o rivestimenti in locali con caratteristiche particolari come piscine, sale operatorie, macellerie o centri commerciali.

Negli ultimi tempi sono stati proposti pavimenti in gres porcellanato a spessore maggiorato idonei per essere posati flottanti, a secco oppure in sospensione mediante piedini.

Scopri la nostra promozione sul gres effetto legno

Vantaggi del pavimenti in gres 

  • è resistente: non teme urti e sollecitazioni, graffi e scalfiture, agenti chimici e raggi UV
  • è facile da pulire: è resistente alle macchie e necessita di poca manutenzione
  • è duraturo: ha una vita molto prolungata
  • è antigelivo, cioè resistente all'azione del gelo

Consigli per l'impiego

Un pavimento in gres può essere ritenuto idoneo come pavimentazione per terrazze oppure esterni ed allo stesso modo può trovare impiego come rivestimento per bagni o cucine.

Negli ultimi anni lo troviamo spesso prodotto con una smaltatura effetto legno, pietra o cemento. 

Queste ultime tipologie di design sono quelle trainanti le tendenze architettoniche del momento.

Caratteristiche tecniche

Nella scelta di un pavimento, l'estetica chiaramente è fondamentale. Le tinte, i colori, l'abbinamento ai colori delle pareti e dell'arredamento sono i primi elementi che orientano la nostra scelta.

Non sono da dimenticare però le caratteristiche tecniche. Dobbiamo fare attenzione più ad alcune piuttosto che ad altre anche e soprattutto in funzione dell'ambiente in cui ci troviamo. Bagno o soggiorno? La funzione dei due ambienti è profondamente diversa, e diversi sono gli accorgimenti da adottare ne caso in cui ci troviamo nell'uno o nell'altro.

RESISTENZA ALLO SCIVOLAMENTO 

Quanto diventa importante se ci troviamo in un bagno, dove l'elemento predominante è l'acqua? Per valutare quanto le piastrelle sono resistenti allo scivolamento dobbiamo far riferimento alle norma tedesca DIN 51130. Questa sigla è accompagnata dalla lettera R seguita da un numero che indica la resistenza allo scivolamento.  

R9 ad esempio indica un'aderenza normale: una persona fisica può camminare su un pavimento scivoloso con un'inclinazione da 3° a 10° senza perdere l'equilibrio.

ASSORBIMENTO ACQUA

Anche questo è un indice importante se il pavimento che dobbiamo scegliere è destinato ad una zona della casa in cui possono cadere dei liquidi, come la cucina o il bagno. 


Gli ultimi post di Federico Mattei